Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

Bloody Sound Fucktory: Ectoplasmi

  • Scritto da Marco Tonelli

bloody sound fucktory ectoplasmiNon si può parlare male della Bloodysound, patrimonio regionale da esportazione, il lato oscuro delle Marche. Da anni interessata a un approccio morboso e istintivo alla materia rock. Non importa se noise core, o post o elettro punk o garage. Bhava, Gerda, Onefuckone, Butcher Mind Collapse, Lush Rimbaud, Jesus Franco and the Drogas e tanti altri sono accomunati dalla ricerca di un suono malato, acido e morboso. Non fa eccezione la collana "Ectoplasmi", nata per non dimenticare tutti quei gruppi e side project della scena marchigiana che per motivi vari non hanno visto la luce o non hanno avuto adeguata distribuzione. Cio che li accumuna e l’approccio non regolare e deviato al noise o al folk punk, palestra e progetti ancora in vita di gente dei Butcher Mind Collapse, Lleroy e Marco Bernacchia (Above The Three).

I Guinea Pig sono un viaggio nello Spazio visto attraverso l’occhio di un psicopatico, una jam session tra i Jesus Lizard, i Chrome e gli Oxbow mutilati del blues . “2” è un ammasso di clangori noise, ripetizioni math, sinth impazziti e una voce allucinata che ricorda la stessa patologia di quello psicopatico che porta il nome di Eugene Robinson. “Megamouth” è un capolavoro di un genere che ancora non esiste, una specie di noise spaziale e psichedelico a suo modo. Il resto prova a mantenersi su quelle coordinate. Non sempre a fuoco, alti e bassi di una volontà sezionatrice e iconoclasta (e già tutto dire) dei canoni del noise rock.

Voto: 6

Noise/ Math/ Space Rock

 

Tracklist:

1-Megamouth

2-Los Ninos Comen Pan Moreno y Rica Luna

3-El Psycopata

4-The Revenge of Tosho Uboroboshi

7-Crumbs of Cheese and Spiked Heels

8- XXX

9- In the court of a Burger King

--------------------------------------------

 

I Gallina producono strumentali noise rock ruspanti e non d’allevamento, veloci e immediati come una volpe nel pollaio. Pezzi che finiscono lì senza andare oltre, e non penso vogliano far altro che divertire. Saliscendi chitarristici che non annoiano mai, che invogliano a ripetere l’ascolto, sia quando producono schiaccia sassi rumorosi (“Barbara Stipsis”, “Zappa e Martello”) sia quando rallentano in languidi strumentali blues noise (“Violetta e Ciclamini”).

Voto: 6,5

Noise rock

 

Tracklist:

1-Barbara Stipsis

2-Zappa e Martello

3-Violetta e Ciclamini

4-Cinzia tra i polli

5-Pulcino n’roll

6-Glen Quagmire

7-Porka polka

8-Il salto della Quaglia

9- Saldate il soldato che raglia

10 -L’uovo

11 -Galline che dorme

12 - Nerina

--------------------------------------------

 

Mr Whore invece è la delusione. Un rapido ascolto di “Un Alfabeto” mi aveva entusiasmato, successivi e ripetuti ascolti mi hanno convinto che non bastano una chitarra scordata, gemiti e urla e testi non sense per dare voce all’angoscia. One man project di Francesco Vilotta, Mr Whore produce cinque pezzi senza capo né coda: chitarra, voce e noise effects che più che impressionare annoiano. Difficile portare a termine l’ascolto, facile assicuragli il limbo del dimenticatoio.

Voto: 5

Folk punk

 

Tracklist:

1-A

2-Padre Vostro

3- The Narrow Row

4- Alzheimer

5- Partire per le vacanze di ferro

--------------------------------------------

 

Ps: Un occhio di riguardo lo meritano gli art work di tutti e tre i dischi, cartonati angoscianti da vedere e da aprire, in particolare quello realizzato a mano da Marco Bernacchia per i Gallina: schizzi di colore a ricordare paradossalmente un uovo spappolato, connubio perfetto.

Contatti: http://www.bloodysoundfucktory.com/ectoplasmi