Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

Metal anni dieci: i nomi da seguire

Sono tempi strani per gli appassionati di sonorità metalliche. Archiviata da qualche anno l'esplosione dell'onda lunghissima Neurosis/Isis/Mastodon, il panorama della stampa specializzata (e non solo) cerca da tempo la nuova “bomba” da proporre ad un pubblico sempre più eterogeneo e variegato. Un vero e proprio sciacallaggio, che sta buttando nel calderone band meritevoli insieme ad altre sempre più mediocri e stereotipate.

Senza fare i nomi dei soliti Baroness, Kylesa, Kvelertak e Ghost B.C., il nostro obiettivo è puntare i riflettori verso quelle realtà capaci di riportare lo spirito Heavy verso orizzonti di marciume, sporcizia e soprattutto attitudine al reale superamento dei limiti stilistici. Come sempre, sono i linguaggi Doom, Black Metal o la rabbia Deathcore, a rappresentare terreno fertile per quei musicisti destinati a fare grandi cose. Gente come Black Breath, Deafheaven, Pallbearer, i nostrani The Secret e tanti altri, puntano realmente al superamento dei propri limiti compositivi, con assoluto spregio di ogni risonanza e attenzione mediatica.

Con buona pace di Stereogum o Pitchfork, a questi ragazzi frega un cazzo di comparire nelle classifiche di fine anno, che poi ci finiscano comunque è un altro discorso. Buon approfondimento!


Pallbearer

Doom Metal dall'Arizona

Un album consigliato: “Sorrow and Extinction” (2012)


KEN Mode

Noise/Metalcore da Winnipeg, Canada

Un album consigliato: “Entrench” (2013)


Black Breath

Deathcore da Washington

Un album consigliato: “Sentenced to Life” (2012)


Deafheaven

Shoegaze/ Black Metal da San Francisco

Un album consigliato: “Sunbather” (2013)


The Secret

Deathcore da Trieste

Un album consigliato: “Agnus Dei” (2012)


Liturgy

Post-Black Metal da Brooklyn

Un album consigliato: “Aesthethica” (2011)


Nails

Deathcore dalla California

Un album consigliato: “Abandon all Life” (2013)


Årabrot

Sludge/Goth Metal dalla Norvegia

Un album consigliato: “Solar Anus” (2011)


Black Moth

Stoner/Doom dall'Inghilterra

Un album consigliato: “The Killing Jar” (2012)


Tombs

Post-Black Metal da Brooklyn

Un album consigliato: “Path of Totality” (2012)

Articoli correlati:

- Hip Hop: 10 nomi da seguire

- Post-Dubstep: 10 nomi da seguire

- Post Punk anni dieci: i nomi da seguire

- Songwriting al femminile: 10 nomi da seguire