Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

DELLERA: Colonna Sonora Originale

  • Scritto da Enrico Tallarini

dellera colonna sonora orginale

dellera colonna sonora orginale - dellera colonna sonora orginale
È bastato togliere un apostrofo al cognome per dare a Roberto Dell’Era un originale nome d’arte. Il bassista degli Afterhours arriva così, dopo un’esperienza ultradecennale consumata tra l’Italia e l’Inghilterra a dare alle stampe il suo primo disco solista, dal titolo “Colonna Sonora Originale”.

Prodotto dallo stesso Dellera con l’ormai immancabile aiuto di Tommaso Colliva dei Calibro 35, il disco raccoglie undici canzoni semplici, impregnate di pop e rock e di un suono decisamente anni 60, frizzante, ben arrangiato e mai invasivo. Il fantasma di Agnelli e dei suoi Afterhours c’è, è inutile negarlo. Magari meno di quanto ci si poteva aspettare, ma c’è, soprattutto nei testi, forse persino troppo “ridotti”, che osano poco e poco sfruttano le potenzialità del dizionario.

Diversi sono comunque i momenti riusciti a pieno: dal primo, travolgente singolo “Il Motivo di Sima” alla ballata ninna nanna di “Ami lei o ami me”, canzonetta in stile sixties attualizzata e consapevole. Godibili anche l’andazzo spezzato di “Per niente al mondo” e il cantautorato psichedelico di “Oceano Pacifico Blue”, tra echi dei Radiohead e degli ultimi Verdena, mentre penso che in fondo il disco suona davvero bene. A peccare sono i testi, ma questo l’ho già detto.

Il disco si spezza in due con “Fine Bobina (La Memoria)”, tre minuti di strumentale che valgono davvero un viaggio nella memoria. Il vento d’oltremanica torna ne “Il Tema di Tim e Tom”, e va oltre il cantato in inglese. È l’aria che si respira che è malinconica, uggiosa, autunnale. Ascoltatevi la coppia “Le parole”“Io e Te” sul finale e capirete di cosa sto parlando.

Chiude la Beatlesiana “Giorno dopo giorno”, con il sapore agrodolce che scende fino giù in gola. E tutto finisce così. Vi siete persi le date italiane di Paul McCartney? Andate a sentire Dellera. Vi costerà anche meno.

Un progetto cinematografico, nato come ideale colonna sonora per un film immaginario. Io il film non l’ho visto. Però ho ascoltato un buon disco, non eccellente ma di buon auspicio per il futuro.

Voto: 6,5

 

Info:

MArtelabel, 2011

Pop

 

Tracklist:

1. Il motivo di SIMA

2. Il ragazzo in motocicletta

3. Ami lei o ami me

4. Per niente al mondo

5. Oceano Pacifico Blue

6. Fine Bobina (La memoria)

7. La Meraviglia

8. Il tema di Tim e Tom

9. Le Parole

10. Io e te

11. Giorno dopo Giorno