Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

John Carpenter

  • Scritto da Diego

john carpenter

john carpenter - john carpenter

John Carpenter decise che sarebbe diventato un regista quando nel 1953 , ancora un bambino di sei anni, durante la proiezione di "Destinazione Terra" provò un misto di esaltazione e terrore durante la fatidica scena del meteorite. Da allora il piccolo John venne marcato a fuoco. Predestinato. Regista, compositore (papà musicista), sceneggiatore.

Il suo cinema è anche quello di Corman, i suoi primi film, a basso budget e che riempivano le sale: forti, immediati, sarcastici, terrorizzanti. Carpenter non è il solito regista da film horror di Serie B, per quanto egli ne sia stato estimatore e citazionista. Nel suo cinema c’è una certa filosofia (come in tutti i grandi dell’Horror, si veda Wes Craven) del realismo fantastico, che lo porta ad avvicinarsi a grandi della letteratura come Bulgakov ("Il Maestro e la Margherita") e Kafka.

Dopo aver firmato una ventina di film dagli anni ’70 al 2001, per dieci anni è rimasto a riposo, complice molti film fallimentari diretti negli anni Novanta e una crisi creativa. Ma sta tornando ("The Ward"), perché il Principe delle tenebre prima o poi torna sempre.

 

 

FILMOGRAFIA ESSENZIALE

- Distretto 13 (1976) / 7,5

- Halloween, la notte delle streghe / (1978) 8,5

- 1997: Fuga da New York (1981) / 8

- La cosa (1982) / 8

- Grosso Guaio a Chinatown (1986) / 8

- Il signore del male (1987) / 7

- Essi Vivono (1988) / 8

- Il Seme della Follia (1995) / 7,5 - Vampires (1998) / 6,5

- Masters of Horror – Prima stagione

– Episodio "Incubo Mortale" (2005) / 7,5