Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

Michelangelo Antonioni

  • Scritto da Anìdride

michelangelo antonioni

michelangelo antonioni - michelangelo antonioni
Ho avuto per maestri i miei occhi Smembratore di sceneggiature. È la macchina da presa che decide dove guardare. L’idea mi viene attraverso le immagini, confessa Antonioni. Un’attitudine al guardare che si impone fin da bambino, quando, voltandosi a osservare le persone passare, finiva con lo sbattere contro le cassette delle lettere. Uno sguardo che nasce come neorealistico: mentre Antonioni gira Gente del Po, sulla sponda opposta Visconti sta girando Ossessione. È il 1943.

Sfiga vuole che il Po di colpo straripi e distrugga metà girato. Per un po’ d’acqua Antonioni ha mancato il titolo di Padre del Neorealismo, che è toccato invece a Luchino Visconti. E forse è stato meglio così. Ad Antonioni non sono mai piaciute le etichette, compresa quella più recente di “regista dell’inquietudine”.

 

Uno sguardo che si trasforma in indagatore ne L’avventura, psicologico in Deserto Rosso e in fotografico nel film che lo ha consacrato al pubblico, Blow-Up. Autore controverso, spesso aspramente attaccato da pubblico e critica, tacciato di “lentezza narrativa”, il suo cinema non è un cinema di larga presa. Di sicuro i suoi film non sono film da intrattenimento ma sono film che hanno fatto la storia del cinema italiano. Niente è finito come un film quando è finito.

 

Filmografia essenziale

Cronaca di un amore (1950) - Voto: 5,5

I vinti (1953) - Voto: 6,5

La signora senza camelie (1953) - Voto: 5,5

Amore in città (episodio "Tentato suicidio") (1953) - Voto: 6,5

Le amiche (da un soggetto di Cesare Pavese, “Tra donne sole”) (1955) - Voto: 6

Il grido (1957) - Voto: 7

L'avventura (1960) - Voto: 8

La notte (1961) - Voto: 7

L'eclisse (1962) - Voto: 6,5

Deserto rosso (1964) - Voto: 7,5

Blow-up (da un soggetto di Julio Cortázar, “La bava del diavolo”) (1966) - Voto: 9

Zabriskie Point (1970) - Voto:7,5

Professione reporter (da un soggetto di Mark Peploe) (1975) - Voto: 9

Identificazione di una donna (1982) - Voto: 7

Al di là delle nuvole (codiretto con Wim Wenders) (1995) - Voto: 6