Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

Bologna Violenta

  • Scritto da Miss NJ

Bologna Violenta

Il nome sembra rievocare il titolo di un film poliziottesco degli anni Settanta e invece si tratta di un progetto  musicale estremo, dissacrante, cinico e ironico, di stampo quasi teatrale.
Del resto è uno di quei progetti che non passano inosservati, quello di Nicola Manzan, eclettico polistrumentista, raffinato violinista nonché rocker collaboratore di un’infinità di artisti indipendenti e non della scena musicale italiana.
Tra drum machine, chitarra e violino a mille all’ora Bologna Violenta è capace di creare un vortice musicale che sa di grindcore e breakcore, il risultato è uno stile tanto estremo quanto attuale e vicino all’estetica dei b-movies e poliziotteschi.
La sua è una performance insolita, sono i dialoghi sapientemente selezionati e riassemblati a fargli da portavoce, uno spettacolo che, tra chitarre distorte, stridenti violini e cinica ironia ipnotizza l’ascoltatore, inevitabilmente catapultato in un viaggio surreale tra culture diverse e tematiche scabrose. Un olocausto sonoro che sembra destinato a non placarsi mai.
Bologna Violenta: Il Declino della Musica Contemporanea.

 

DISCOGRAFIA ESSENZIALE BOLOGNA VIOLENTA

- "Bologna Violenta" (2006)

- "Il Nuovissimo Mondo" (2010)

 

DISCOGRAFIA ESSENZIALE NICOLA MANZAN

- Full Effect: "Polyphase" (1996)

- Si:Pja: "Daily Birth" (2001)

- Full Effect: "Reconcilement" (2002)

- 4fioriperzoe: "Normalmente scompaiono" (2003)

- Paolo Benvegnù: "Piccoli fragilissimi film" (2003)

- Non voglio che Clara: "Hotel Tivoli" (2004)

- Full Effect: "December" (2005)

- Yuppie Flu: "Toast masters" (2005)

- Non voglio Che Clara: "S/t" (2006)

- Il teatro Degli Orrori: "Dell’impero delle Tenebre" (2007)

- Moltheni: "Io non sono come te" (2007)

- 4fioriperzoe: "13 cose che dovrei dirti" (2008)

- Giovanni Ferrario: "Headquarters delirium" (2008)

- Alessandro Grazian: "Indossai" (2008)

- Ligabue: "Secondo tempo" (2008)

- Offlaga Disco Pax: "Bachelite" (2008)

- 33ORE: "Quando vieni" (2009)

- Baustelle: "Giulia non esce la sera o.s.t." (2009)

- Simona Gretchen: "Gretchen pensa troppo forte" (2009)

- Il teatro degli Orrori: "A sangue freddo" (2009)

- Magpie: "Noir or several murders" (2009)

- Ronin: "L’ultimo re" (2009)

- Valentina Dorme: "La carne" (2009)

- 4fioriperzoe: "Musiche per film mai visti" (2010)

- Captain Mantell: "Rest in space" (2010)

- Le-li: "My life on a pear tree" (2010)

- Love in Elevator: "Il giorno dell’assenza" (2010)

- Non voglio che Clara: "Dei cani" (2010)

- Lo Stato Sociale: "Amore ai tempi dell’Ikea" (2011)

- Luminal: "Io non credo" (2011)

- Zen Circus: "Nati per subire" (2011)