Menu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Loading

Pep Marchegiani: Circo Itaglia

Ieri è uscito in libreria (il 15 sul web) “Circo Itaglia” di Pep Marchegiani, edito da Neo.Edizioni.
In piena campagna elettorale, questa raccolta di tavole illustrate, a metà tra il manifesto elettorale, l’etichetta e la pubblicità, non fa che ribadire un concetto ormai risaputo: siamo in mano ad una classe di politici che fa concorrenza ai clown di un circo.
Ma di fronte ad una situazione attuale che oramai ha smesso anche di far ridere: la satira, rimane ancora un buon antidoto alla crisi del Paese? Come ci si sente a sfogliare un volume in cui le immagini non fanno che raccontare la verità di quello che ci sta attorno? E come dobbiamo comportarci con quelle caricature di politici che risiedono in Parlamento? Oltre la risata, c’è molto di più.

Quattro chiacchiere con Pep Marchegiani.

_Perché Circo Itaglia?
Perché la nostra nazione è zoovernata e mi sembra doveroso omaggiare gli attori che la zoovernano dando loro la prestigiosa mansione di clown.

_Ha ancora un senso la satira politica nel nostro Paese?
La satira ha sempre ed in ogni luogo senso, a maggior ragione se la fanno gli stessi politici.

_ Riponi ancora qualche speranza nella classe politica di oggi?
Ripongo fiducia nella politica fatta da uomini e donne degni di questo nome. La “classe” politica odierna non ha nulla a che fare con la gestione di una nazione, somigliano molto a delle iene che spolpano una carcassa.

_ Come immagini l’Italia fra 10 anni?
Un posto migliore dove i pagliacci fanno ridere ed i politici fanno.

_ Progetti per il futuro.
Coming soon.


Pep Marchegiani nasce nel 1971 vive e lavora a Montesilvano (Pescara). E’ un artista a tutto tondo, esordisce giovanissimo come stilista nel campo della moda, dove tutt’ora vanta collaborazioni e accordi di licenze con note aziende del settore che producono e distribuisco la sua arte. E’ considerato uno dei maggiori rappresentanti della Pop Art internazionale. Nelle sue opere pittoriche, pittosculture e digital art, si serve dei colori per rappresentare il quotidiano e l’istituzionale, momenti e cause sociali. Ne derivano messaggi ironicamente seri che denunciano e ridicolizzano situazioni, personaggi e istituzioni. Protagonista tra il 2010 e il 2012 di mostre personali nei maggiori centri culturali italiani tra cui il Padiglione Italia della Biennale di Venezia.

Sito ufficiale: www.pepmarchegiani.it